Contenuto principale

Attività didattica

2018-2019

Gnoseologia

Programma definitivo

La filosofia e il problema della soggettività. Heidegger, Kojève (60 ore, 9 crediti).

Philosophy and the problem of subjectivity.Heidegger, Kojève (60 hours, 9 credits).

Unità didattica A (20 ore, 3 crediti): Heidegger e l’analitica dell’esistenza

TESTI: M. Heidegger, Essere e tempo, tr. it. di P. Chiodi, rivista da F. Volpi, Longanesi, Milano 2010, §§ 1-38 (tranne i §§ 19-21).

Unità didattica B (20 ore, 3 crediti): La struttura d’essere della “Cura”

TESTI: M. Heidegger, Essere e tempo, §§ 39-62 (tranne i §§ 43-44).

Unità didattica C (20 ore, 3 crediti): Il movimento di soggettivazione. Kojève e la Fenomenologia dello spirito di Hegel

TESTI: A. Kojève, Introduzione alla lettura di Hegel, Adelphi, Milano 1996, cap. V, pp. 201-243 (per il materiale relativo a questa unità didattica, clicca qui).

Il corso è rivolto a tutti gli studenti della Laurea Triennale di Filosofia, primo anno compreso, e delle altre Lauree Triennali di Scienze Umanistiche (potranno frequentare il corso anche gli studenti della Laurea Magistrale che lo desiderano, concordando con il docente eventuali integrazioni del programma d’esame).

Presentazione del corso

Il corso si propone di affrontare la questione della soggettività. Le prime due unità didattiche saranno dedicate a quello che si è rivelato, a posteriori, come il più grande tentativo di ripensamento della soggettività umana del XX secolo, elaborato da Martin Heidegger, nella forma di una «fenomenologia dell’esserci» e di una «ontologia fondamentale», in un’opera che è ormai divenuta un classico, Essere e tempo. Nella terza unità didattica l’attenzione si sposterà sul “movimento” di costituzione della soggettività, sulla scorta di quel “ritorno a Hegel” che ha a sua volta profondamente attraversato il secolo scorso, soprattutto in Francia, a partire da alcune famose riletture della Fenomenologia dello spirito di Hegel, in particolare da quella di Alexandre Kojève. Verrà dunque presa in considerazione l’interpretazione kojèviana del capitolo IV della Fenomenologia dello spirito, dedicato all’Autocoscienza. Nella scia della discussione critica dei testi considerati si proporrà un’ulteriore prospettiva sulla questione posta.

PrerequisitiConoscenza dei temi principali della filosofia contemporanea (anche solo a livello manualistico)

Risultati di apprendimento

Acquisizione delle competenze conoscitive necessarie alla comprensione delle linee e dei nodi fondamentali della analitica esistenziale heideggeriana e della lettura kojèviana della Fenomenologia dello spirito di Hegel.

Approfondimento della capacità di applicazione delle concezioni e delle strutture del sapere filosofico ai problemi del presente.

Sviluppo dell’abilità di condurre analisi, argomentare tesi, formulare giudizi autonomi, in relazione alle dimensioni più significative delle tematiche affrontate.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A: Programma d’esame per studenti frequentanti

M. Heidegger, Essere e tempo, tr. it. di P. Chiodi, rivista da F. Volpi, Longanesi, Milano 2010, §§ 1-38 (tranne i §§ 19-21).

Unità didattica BProgramma d’esame per studenti frequentanti

M. Heidegger, Essere e tempo, §§ 39-62 (tranne i §§ 43-44).

Unità didattica CProgramma d’esame per studenti frequentanti

A. Kojève, Introduzione alla lettura di Hegel, Adelphi, Milano 1996, cap. V, pp. 201-243. 

Programma per i non frequentanti:

Per gli studenti non frequentanti si consiglia, relativamente alle prime due unità didattiche, la lettura di: C. Esposito, Heidegger, Il Mulino, Bologna 2017.

Modalità della prova d’esame:

La prova è orale: essa consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, che ha lo scopo di accertare la comprensione, oltre che la conoscenza, dei temi trattati e la competenza raggiunta nell’esporre la materia in modo chiaro e argomentato, con un linguaggio appropriato.  

Avvertenza: 

Gli studenti nazionali e internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.

Le modalità d’esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l’Ufficio competente.


2017-2018

Gnoseologia LT

La filosofia e il problema della tecnica 

Unità didattica A(20 ore, 3 crediti): Heidegger e la questione della tecnica 

Unità didattica B(20 ore, 3 crediti): L’umano e la tecnica

Unità didattica C(20 ore, 3 crediti): L’organico e la sua sostituzione

Il corso affronterà il problema della tecnica, che si annuncia in molti sensi come il nodo più ineludibile del nostro presente. Si prenderanno in considerazione tre prospettive, diverse fra loro e al tempo stesso connesse: quella più squisitamente filosofica di Martin Heidegger, quella antropologica di Arnold Gehlen, e quella “intermedia” di Peter Sloterdijk, per giungere a una loro discussione critica e infine alla proposizione di ulteriori vie di riflessione.

Obiettivi

Acquisizione delle competenze conoscitive necessarie alla comprensione delle linee e dei nodi fondamentali del dibattito filosofico contemporaneo, attraverso l’analisi e la discussione di opere significative sia rispetto ai temi trattati sia ai fini di una formazione solida e critica. Approfondimento della capacità di applicazione delle concezioni e delle strutture del sapere filosofico ai problemi del presente. Sviluppo dell’abilità di condurre analisi, argomentare tesi, formulare giudizi autonomi, in relazione alle dimensioni più significative delle tematiche affrontate.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A: Programma d’esame per studenti frequentanti

M. Heidegger, La questione della tecnica, in Saggi e discorsi, Mursia, Milano 1976. 

Unità didattica BProgramma d’esame per studenti frequentanti

P. Sloterdijk, Non siamo ancora stati salvati. Saggi dopo Heidegger, Bompiani, Milano 2004 (solo il saggio “La domesticazione dell’essere. Lo spiegarsi della Lichtung– disponibile presso l’Ufficio fotocopie del Dipartimento di Filosofia).
C. Di Martino, Viventi umani e non umani. Tecnica, linguaggio, memoria, Cortina, Milano 2017. 

Unità didattica CProgramma d’esame per studenti frequentanti

A. Gehlen, L’uomo nell’era della tecnica, Armando, Roma 2003.  

Programma per i non frequentanti:

Il programma è identico.

Modalità della prova d’esame:

La prova è orale: La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, che ha lo scopo di accertare la comprensione, oltre che la conoscenza, dei temi trattati e la competenza raggiunta nell’esporre la materia in modo chiaro e argomentato. 

 

Gnoseologia LM

Il rapporto con l’altro. Incontro, riconoscimento, giustizia 

Unità didattica A(20 ore, 3 crediti): L’io e il noi

Unità didattica B(20 ore, 3 crediti): L’altro, lo specchio

Unità didattica C(20 ore, 3 crediti): La morale umana

Il corso si prefigge di analizzare uno dei principali crocevia del nostro tempo: il rapporto con l’altro, secondo le sue molteplici dimensioni. Esso si presenta, infatti, al tempo stesso come una questione teoretica ed etico-giuridico-politica.

Obiettivi

Acquisizione delle competenze conoscitive necessarie alla comprensione delle linee e dei nodi fondamentali del dibattito filosofico contemporaneo, attraverso l’analisi e la discussione di opere significative sia rispetto ai temi trattati sia ai fini di una formazione solida e critica. Approfondimento della capacità di applicazione delle concezioni e delle strutture del sapere filosofico ai problemi del presente. Sviluppo dell’abilità di condurre analisi, argomentare tesi, formulare giudizi autonomi, in relazione alle dimensioni più significative delle tematiche affrontate.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A: Programma d’esame per studenti frequentanti

A. Honneth, Riconoscimento e disprezzo, Rubbettino, Soveria Mannelli 1993.
A. Honneth, La libertà negli altri, Il Mulino, Bologna 2017 (capitoli IV, VI, VII, VIII, IX).

Unità didattica BProgramma d’esame per studenti frequentanti

D.W. Winnicott, Sviluppo affettivo e ambiente, Armando, Roma 2007 (capitoli 1, 3, 4);
Id., Gioco e realtà, Armando, Roma 2001 (capitoli 1, 5, 6, 8, 9).
C. Di Martino, Figure della relazione. Saggi su Ricœur, Patočka e Derrida, Edizioni di Pagina, Bari 2018. 

Unità didattica CProgramma d’esame per studenti frequentanti

M. Tomasello, Storia naturale della morale umana, Cortina, Milano 2016.  

Programma per i non frequentanti:

Il programma è identico.

Modalità della prova d’esame:

La prova è orale: La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, che ha lo scopo di accertare la comprensione, oltre che la conoscenza, dei temi trattati e la competenza raggiunta nell’esporre la materia in modo chiaro e argomentato.


2016-2017

Gnoseologia LT
Filosofia e antropologia. Tecnica, linguaggio, memoria
I Semestre (60 ore, 9 CFU)

Programma e bibliografia


2015-2016

Gnoseologia LT
Identità, alterità, intersoggettività
I Semestre (60 ore, 9 CFU)

Gnoseologia LM 
Antropologia e antropotecnica
II Semestre (60 ore, 9 CFU)

Programmi e bibliografie


 

2014-2015

Gnoseologia A
Il "soggetto" nel pensiero contemporaneo. Esistenza, coscienza, vita

Corso consigliato agli studenti del primo anno della laurea triennale in Filosofia.
I Semestre (60 ore, 9 CFU)

Gnoseologia B
Il Tempo dell'esperienza

II Semestre, Laurea triennale - aperto agli studenti della laurea magistrale (60 ore, 9 CFU)

Programmi e bibliografie: Link a Attività didattica su dipafilo.unimi.it


2013-2014

Gnoseologia
Il problema del realismo nella filosofia contemporanea

I Semestre (60 ore, 9 CFU)

Gnoseologia LM
La cognizione umana
II Semestre, Laurea magistrale (60 ore, 9 CFU)


2012-2013

I concetti fondamentali della fenomenologia
I Semestre (60 ore, 9 CFU)

Esistenza e libertà in Jan Patočka
II Semestre (60 ore, 9 CFU)


2011-2012

ll problema del sé. Fenomenologia ed ermeneutica
I Semestre (60 ore, 9 CFU)


2010-2011

I confini dell'uomo. Tra fenomenologia e antropologia
I Semestre (60 ore, 9 CFU)


2009-2010

Vita e coscienza. Per una fenomenologia del vivente
I Semestre


2008-2009

Jacques Derrida: decostruzione e fenomenologia
I Semestre


2007-2008

La filosofia e il problema del metodo
Insegnamento di Propedeutica filosofica
I Semestre