Contenuto principale

Storia della filosofia medioevale - Laurea Magistrale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA
A.A. 2012-2013

Corso di: Storia della filosofia medioevale - Laurea Magistrale
Docente: Prof.  Massimo Parodi

Titolo del corso: Tra filologia e filosofia della storia. Problemi di storiografia filosofica.

 

I semestre.

Presentazione del corso

1^ unità didattica

Nella prima parte del corso si prenderà in considerazione la ripresa di interesse per il pensiero medievale a partire dalla rinnovata politica culturale della Chiesa cattolica, negli ultimi anni del XIX secolo, fino agli anni Venti del XX secolo.

2^ unità didattica

Nella seconda unità didattica verranno approfondite le discussioni degli anni Trenta del secolo scorso, con riferimento particolare alle diverse posizioni rispetto al tema della filosofia cristiana e al delinearsi di posizioni di storiografia laica.

3^ unità didattica

L’ultima unità didattica sarà dedicata alla individuazione delle principali linee storiografiche del secondo dopoguerra del secolo scorso. Particolare attenzione verrà dedicata alle discussioni relative allo sviluppo della scienza medievale e ai suoi rapporti con la scienza moderna.

 

Indicazioni bibliografiche

Il programma preciso d’esame verrà definito durante le lezioni, anche in relazione agli interessi specifici dei singoli partecipanti; vengono di seguito riportate indicazioni di massima, con particolare riferimento ai testi e agli studi presenti nella biblioteca di Dipartimento di filosofia e nelle altre biblioteche della Facoltà.

 

Riferimento fondamentale:

Ruedi Imbach e Alfonso Maierù (a cura). Gli studi di filosofia medievale fra Otto e Novecento: contributo a un bilancio storiografico, Atti del Convegno internazionale Roma, 21-23 settembre 1989, Edizioni di storia e letteratura, Roma 1991 (sottocrociera CB01. 002.W.001. 179)

 

Utili strumenti di carattere generale:

Maria Assunta Del Torre (a cura), Interpretazioni del Medioevo, Il Mulino, Bologna 1979, con antologia di testi (Filosofia 3L. 10.S.000. 083)

Gianluca Briguglia (a cura), Medioevo in discussione. Temi, problemi, interpretazioni del pensiero medioevale, Unicopli, Milano 2001 (Filosofia 3L. 10.S.000. 206)

 

Alcune indicazioni essenziali per le tre unità didattiche:

1.

Enciclica Aeterni Patris di Leone XIII, 1879-1979, presentazione di Sofia Vanni Rovighi, Vita e pensiero, Milano 1979 (Scienze storia 10L. 04.A. 0464)

Martin Grabmann, Il metodo scolastico dai suoi primi inizi nella letteratura patristica fino al principio del secolo XII, presentazione di Mario Dal Pra, La Nuova Italia, Firenze 1980 (Filosofia 3L. 07.S.000. 082 /1)

Pierre Duhem, Le systeme du monde. Histoire des doctrines cosmologiques de Platon a Copernic, Hermann et C., Paris (Matematica MAT. OP.II. 0065 01)

2.

Etienne Gilson,

La filosofia nel Medioevo. Dalle origini patristiche alla fine del 14. secolo, presentazione di Mario Dal Pra, La nuova Italia, Firenze 1983 (Filosofia 3L. 05.S.000. 016)

Lo spirito della filosofia medievale, Morcelliana, Brescia 1969 (Filosofia 3L. 06.S.000. 018)

Introduzione allo studio di sant'Agostino, Marietti, Casale Monferrato 1983 (Filosofia 3L. 06.S.001. 046)

Pourquoi saint Thomas a critiqué saint Augustin, in “Archives d’histoire doctrinale et littéraire du moyen âge” I (1926)

Fernand Van Steenberghen

La filosofia nel 13. secolo, Vita e pensiero, Milano 1972 (Filosofia 3L. 10.S.000. 052 e 054)

Le retour a Saint Thomas a-t-il encore un sens aujourd'hui? Conference Albert-Le-Grand 1967, J.Vrin, Paris 1967 (Filosofia 3L. 10.S.001. 031)

Paul Vignaux

Philosophie au Moyen Age, precede d'une introduction nouvelle et suivi de Lire Duns Scot aujourd'hui, Editions Castella, Albeuve 1987 (Filosofia 3L. A.03. 176)

Nominalisme au 14. siecle, Vrin, Paris 1948 (Filosofia 3L. 11.S.000. 002)

Charles H. Haskins, La rinascita del 12. secolo, Il Mulino, Bologna 1972 (Filosofia 3L. 09.S.000. 035BS)

Studies in the History of Mediaeval Science, Ungar, New York 1960 (Filosofia 3L. A.04. 064)

3.

Per quanto riguarda gli ultimi 50/60 anni, gli studi che si possono prendere in esame sono talmente tanti che si dovranno fare scelte anche radicali, sulla base degli interessi emersi nelle prime due parti del corso.

 

Studenti non frequentanti

Gli studenti non frequentanti devono prendere contatto con il docente per definire il programma di esame.