Contenuto principale

Anno Accademico 2012-2013 II Semestre

Antropologia filosofica

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI

A.A. 2012-2013

Corso di: Antropologia filosofica

Docente: Prof. Andrea Zhok
Titolo del corso: Percezione, immaginazione e possibilità

 

II Semestre, 60 ore, 9 Crediti.

Programma definitivo


Unità didattica I: Tra percezione ed immaginazione

Zhok, Andrea, La realtà e i suoi sensi. La costituzione fenomenologica della percezione e l'orizzonte del naturalismo, Pisa – ETS, 2012

Unità didattica II: Immaginazione, coscienza ed essere in J. P. Sartre

Sartre, Jean-Paul, L'immaginario. Psicologia fenomenologica dell'immaginazione, a cura di Raoul Kirchmayr, Torino – Einaudi, 2007

Unità didattica III: Il dibattito sull'immagine mentale nella psicologia contemporanea

Kosslyn, Stephen M., Ghosts in the mind's machine. Creating and using images in the brain, W.W.Norton & Co. – New York, 1983 (trad. it.: Le immagini della mente.

Creare ed utilizzare immagini nel cervello, Firenze – Giunti-Barbera, 1989)

Tutti i testi che non siano originalmente in italiano possono essere portati in edizione originale, non tradotta. Per testi di difficile reperibilità, ci si rivolga all'ufficio fotocopie (sig. Ardia).

Il corso è accessibile a tutti gli studenti; si presuppone una buona conoscenza del manuale di filosofia liceale.

Gli studenti interessati a dare l'esame possono preparare una tesina propedeutica all'esame stesso. Per gli studenti che siano interessati a svolgere una tesi, triennale o specialistica, presso la cattedra di Antropologia Filosofica la tesina è obbligatoria.

Ermeneutica filosofica

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI

A.A. 2012-2013

Corso di: Ermeneutica filosofica
Docente: Prof.ssa Rossella Fabbrichesi

Titolo del corso: L'umanismo e i suoi critici

 

1° unità didattica (3 CFU). Lessico umanista. Un’introduzione.

Commento di testi tratti da Pico della Mirandola, Stirner, Feuerbach, Marx, Nietzsche, Foucault, Lévi-Strauss. Il materiale sarà depositato in Aula Fotocopie, presso il sig. Ardia, e sarà rivolto a chi frequenta (i non frequentanti porteranno in luogo di questo modulo i testi assegnati alla voce dedicata del programma).

 

2° unità didattica (3 CFU). Come ridare un senso alla parola umanismo? Sartre e Heidegger a confronto.

M. Heidegger, Essere e tempo, Longanesi, Milano, Prima Sezione, cap. 1, § 9-10-11 (fotocopie dei paragrafi disponibili in Aula Fotocopie).

J.-P. Sartre, L’esistenzialismo è un umanismo, Mursia, Milano.

M. Heidegger, Lettera sull’umanismo, Adelphi, Milano.

J.-P. Sartre, L’universale singolare, in L’universale singolare. Saggi filosofici e politici 1965-1973, Mimesis, Milano (pp. 139-162).

 

3° unità didattica (3 CFU). Come ‘farla finita’ con l’umanismo? Sloterdijk critico di Heidegger.

P. Sloterdijk, La domesticazione dell’Essere,  Regole per il parco umano, L’offesa delle macchine, in Non siamo ancora stati salvati. Saggi dopo Heidegger, Bompiani, Milano (il testo è in esaurimento. Le fotocopie degli articoli sono depositati in Aula Fotocopie, presso il sig. Ardia).

Testo comune ai tre moduli: R. Fabbrichesi, In comune, Mimesis, Milano.

Chi desidera portare solo 6 crediti si preparerà sui Moduli 2 e 3 (più il volume della docente).

I non frequentanti aggiungeranno: G. Vattimo, Introduzione a Heidegger, Laterza; G.M. Tortolone, Invito al pensiero di Sartre, Mursia.

Gli studenti della laurea magistrale potranno scegliere di approfondire uno dei tre autori principali che sono stati presentati e portare all’esame alternativamente i testi indicati come 1, 2, 3:

1)     M. Heidegger, Essere e tempo, Introduzione, Prima Parte, Prima Sezione, Longanesi, Milano (pp. 6-277).

2)     F. Cambria, La materia della storia. Prassi e conoscenza in Jean-Paul Sartre, ETS, Pisa.

3)     P.  Sloterdijk, Devi cambiare la tua vita, Introduzione e Parte Prima (pp. 3-254), Cortina; A. Bellasio, Antropologia della levitazione. Un percorso nel pensiero di Peter Sloterdijk, in «Nóema », http://riviste.unimi.it/index.php/noema, IV/1, 2013.

Estetica dello spettacolo - Laurea magistrale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI

A.A. 2012-2013

Corso di laurea in Scienze dello spettacolo

Corso di: Estetica dello spettacolo - Laurea magistrale
Docente: Prof.ssa Maddalena Mazzocut-Mis

Titolo del corso: Il mostro in scena: dal brutto al grottesco

II Semestre

Destinatari del corso: il corso è rivolto solo agli studenti delle lauree magistrali.

 

Bibliografia provvisoria

 

I unità didattica: Lineamenti di estetica dello spettacolo

II unità didattica: Il ruolo dell’estetica attoriale

III unità didattica: L’anomalia e il deforme nella rappresentazione teatrale

 

Bibliografia per i frequentanti

* Le parti da preparare per l’esame verranno segnalate durante le ore di lezione

I unità didattica
• M. Mazzocut-Mis ed E. Tavani (a c. di), Estetica dello spettacolo e dei media, Led, 2011*

II unità didattica
• M. Mazzocut-Mis, Corpo e voce della passione. L’estetica attoriale di Jean-Baptiste Du Bos, Led, 2010
• C. Rozzoni, Per un’estetica del teatro. Un percorso critico, Mimesis, 2012*

III unità didattica
• M. Mazzocut-Mis, Mostro. L’anomalia e il deforme nella natura e nell’arte, Guerini, 2012*
• M. Mazzocut-Mis, Gli enigmi della forma, Mimesis, 2012*
• V. Hugo, 1. Il re si diverte, 2. L’uomo che ride, 3. Notre-Dame de Paris, 4. I miserabili (un testo a scelta).

 

Studenti non frequentanti

Gli studenti NON frequentanti aggiungono
• M. Accornero, M. Bertolini, etc. (a c. di), Paradossi settecenteschi, Led, 2010 (parte II: Introduzione e parr. 2.1-2.2-2.3-2.4-2.5-2.6-2.7-2.8-2.9-2.10-2.11-2.14; parte III: Introduzione e parr. 3.1-3.2-3.6-3.7; parte IV: tutta).
• K. Angioletti (a c. di), Filosofie attoriali, Led, 2010 (4 saggi) oppure M. Bellini (a c. di), La muta eloquenza. Il gesto come valore espressivo, “Materiali di estetica”, 2011 (4 saggi).

 

TEST PER I FREQUENTANTI

I frequentanti, previa iscrizione durante le ore di lezione, potranno sostituire l’esame orale della prima unità didattica con un test a risposta multipla.

Estetica - Laurea magistrale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI

A.A. 2012-2013

Corso di: Estetica - Laurea magistrale
Docente: Prof. Giancarlo Lacchin

Titolo del corso: Il nuovo romanticismo: arte, religione e filosofia

 

II Semestre

Bibliografia provvisoria

Viene qui fornita esclusivamente la bibliografia primaria di riferimento, mentre a lezione saranno date indicazioni relative alla bibliografia critica per quel che riguarda i diversi moduli.

 

Modulo A (20 ore, 3 CFU). Antico e moderno nella Goethezeit

1) J.W. Goethe, Scritti sull’arte e la letteratura, a cura di S. Zecchi, Bollati Boringhieri, Torino 1992

2) F. Schiller, L’educazione estetica dell’uomo. Una serie di lettere, a cura di G. Boffi, Bompiani, Milano 1998

3) F. Schlegel, Sullo studio della poesia greca, a cura di G. Lacchin, Mimesis, Milano 2008

 

Modulo B (20 ore, 3 CFU). La “nuova mitologia”

1) F. Hölderlin, Scritti di estetica, a cura di R. Ruschi, Mondadori, Milano

2) F. Hölderlin, La morte di Empedocle (edizione a scelta dello studente)

3) Novalis, I discepoli di Sais (edizione a scelta dello studente)

 

Modulo C (20 ore, 3 CFU). Il nuovo Romanticismo

1) F. Nietzsche, La nascita della tragedia (edizione a scelta dello studente)

2) R. Wagner, L’opera d’arte dell’avvenire, tr. it. di A. Cozzi, Rizzoli, Milano 1983 (disponibile anche in fotocopie presso l’Ufficio Fotocopie del Dipartimento di Filosofia)

3) C. Baudelaire, Scritti sull’arte, tr. it. di G. Guglielmi e E. Raimondi, Einaudi, Torino 1992

 

* gli studenti che devono sostenere l’esame per 6 crediti sono pregati di prendere contatto con il docente per definire il programma.

* gli studenti che intendono sostenere l’esame di Estetica L. M. e non hanno sostenuto in precedenza un esame di Estetica devono preparare anche il testo S. Zecchi - G. Lacchin, I classici dell’estetica. Antologia di testi, Il Libraccio, Milano 2012.

* il programma non subisce modifiche per gli studenti non frequentanti.

Estetica per Beni culturali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI

A.A. 2012-2013

Corso di laurea in Scienze dei beni culturali

Corso di: Estetica
Docente: Prof.ssa Maddalena Mazzocut-Mis

Titolo del corso: Dipingere e rappresentare la passione. I Salons di Diderot

II Semestre

Bibliografia provvisoria

I unità didattica: Introduzione all’Estetica, ai suoi temi e problemi

M. Mazzocut-Mis, E. Franzini, Estetica, Bruno Mondadori, 2010 (parte seconda).

II unità didattica: L’Estetica del patetico con particolare riferimento ai Salons di Diderot

M. Mazzocut-Mis, Il senso del limite. Il dolore, l’eccesso, l’osceno, Le Monnier, 2009.

III unità didattica: Linguaggi narrativi, attoriali e pittorici a partire dal Settecento francese

M. Mazzocut-Mis, Entrare nell’opera: i Salons di Diderot, Le Monnier, 2012 (Nota introduttiva; pp. 1-110; Sezione antologica: Salon 1765 e Salon 1767).

D. Diderot, Sulla pittura, Aesthetica, 2004

Studenti non frequentanti

Gli studenti non frequentanti aggiungono:

M. Mazzocut-Mis, E. Franzini, Estetica, Bruno Mondadori, 2010 (parte prima).

E. Franzini, Elogio dell’Illuminismo, Bruno Mondadori, 2009.

 

Test per i frequentanti

I frequentanti, previa iscrizione durante le ore di lezione, potranno sostituire l’esame orale della prima unità didattica con un test a risposta multipla.

 

Esame da 6 crediti: unità didattiche I e III.