Contenuto principale

Storia della filosofia medioevale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA
A.A. 2008-2009

Corso di: Storia della filosofia medioevale
Docente: Prof.  Massimo Parodi
Titolo del corso:  Il problema della verità nella riflessione filosofica medievale

(I Semestre)

Il corso è rivolto agli studenti dei corsi di laurea in filosofia, in lettere e in storia.

Modulo 1 (3 CFU): 
I contesti storici

Verranno fornite indicazioni storico-filosofiche per comprendere la complessità e l’articolazione del periodo medievale e verranno approfonditi in modo particolare i riferimenti storici necessari per comprendere meglio i periodi e gli autori esaminati.

Lo studente dovrà portare all’esame

- Mt. Fumagalli e M. Parodi, Storia della filosofia medievale, Roma - Bari 1989 (ed ediz. successive); con particolare riferimento ai capitoli 1 e 2 della prima parte, ai capitoli 3, 4 e 5 della seconda parte, ai capitoli 1, 3, 4, 7 e 10 della terza parte
- tre saggi a scelta tratti da Mt. Fumagalli (a cura di), Pensare il medioevo, Mondadori Università, Milano 2007

Durante il corso si faranno riferimenti in particolare a

de Libera A., Storia della filosofia medievale, Jaca Book, Milano1995;
Cantarella G.M., Medioevo. Un filo di parole, Garzanti, Milano 2002

Modulo 2 (3 CFU): 
I contesti teorici

Alcuni autori particolarmente interessanti per il tema del corso verranno considerati attraverso una lettura diretta dei testi e il confronto con altre posizioni contemporanee.

Dalla tradizione agostiniana, attraverso le trasformazioni culturali del XII secolo, fino alle venature scettiche della riflessione tardo-medievale.

Lo studente dovrà portare all’esame:

- Tracce di debolezza nel pensiero medievale, “Doctor Virtualis” n. 8, Cuem, Milano 2008 (previsto per novembre 2008)

più uno a scelta tra i seguenti punti

a) Agostino, Soliloqui, in Opere di sant’Agostino, Dialoghi/1, Città Nuova, Roma; oppure in Agostino, Il filosofo e la fede, introduzione, traduzione, prefazioni, note e indici di O. Grassi, Rusconi, Milano 1989
unitamente a
Bettetini M., Figure di verità. La finzione nel Medioevo occidentale, Einaudi, Torino 2004

b) Anselmo d’Aosta, De veritate, in Anselmo d'Aosta, Opere filosofiche, traduzione, introduzione e note a cura di Sofia Vanni Rovighi, Laterza, Bari 1969
unitamente a
Vanni Rovighi S., Introduzione a Anselmo d’Aosta, Laterza, Bari 1987

c) Tommaso d'Aquino, Sulla verità, questione 1, in San Tommaso d'Aquino, Le questioni disputate, testo latino e traduzione italiana, vol. I, ESD, Bologna 1992; oppure in Tommaso d'Aquino, Sulla verità, testo latino a fronte, a cura di F. Fiorentino, Bompiani, Milano 2005
 unitamente a
 Vanni Rovighi S., Introduzione a Tommaso d’Aquino, 8a ed. con un agg. bibl. di A. Tarabochia Canavero, Laterza, Roma 1999

d) Landucci S., La doppia verità. Conflitti di ragione e fede tra Medioevo e prima modernità, Feltrinelli, Milano 2006
 unitamente a
Sorge V., Averroismo, Guida, Napoli 2007

e) Guglielmo di Ockham, Scritti filosofici, a cura di A. Ghisalberti, Nardini, Firenze 1991
 unitamente a
Ghisalberti A., Introduzione a Ockham, Laterza, Roma 2003 

Durante il corso si faranno riferimenti in particolare a

Agostino nella filosofia del Novecento, Vol. 3: Verità e linguaggio, Città Nuova, Roma 2002
Marconi D., Per la verità. Relativismo e la filosofia, Einaudi, Torino 2007

Modulo 3 (3 CFU): 
La tradizione islamica

Verranno considerati alcuni autori che consentono di operare un confronto con le posizioni della tradizione cristiana e si approfondirà in particolare il pensiero di Averroè e dei suoi legami storici e teorici con il cosiddetto “averroismo latino”.

Lo studente dovrà portare all’esame:

- Averroè, Il trattato decisivo sull'accordo della religione con la filosofia, a cura di M. Campanini, Bur, Milano 1994
- Campanini M., Averroè, Il Mulino, Bologna 2007

Sulla base degli argomenti sviluppati nel corso delle lezioni, gli studenti frequentanti possono proporre variazioni al programma di esame, concordandole con il docente.

Orario delle lezioni:

14.30 ­- 16.30 – lunedì (aula 111), mercoledì (aula 102), giovedì (aula 111)

Orario di ricevimento: mercoledì 9.30-12.30.