Il Museo che verrà

Il museo che verrà

Dal 5 al 21 novembre 2019, 
Biblioteca di filosofia – Cortile della Ghiacciaia.
Inaugurazione: 5 novembre 2019 ore 17.00

Il museo che verrà è un quaderno di appunti, aperto nell’antica ghiacciaia intorno a cui sorge la Biblioteca di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Realizzato in una forma essenziale e grazie al contributo degli studenti della Laurea magistrale, Il Museo che verrà si pone un compito impegnativo: vuole trasformare un desiderio in un progetto, invitandoci a gettare uno sguardo sulle stanze che un futuro Museo della Filosofia dovrebbe ospitare. Ci invita ad aprire le porte che danno su tre differenti stanze – la Stanza della Storia della filosofia, la Stanza della Filosofia della scienza e la Stanza della Filosofia dell’Arte – per consentirci di dare un’occhiata a quel che esse racchiudono, un po’ come accade quando in una pinacoteca si guardano i quadri di una sala cui, per qualche motivo, non si può accedere. Il Museo che verrà non è dunque, in senso stretto, una mostra, anche se mostra molte cose interessanti: è lo schizzo programmatico di qualcosa che intendiamo realizzare.

Come ogni quaderno di appunti, anche il Museo che verrà ha pagine che dovranno essere corrette o strappate; ma più ancora delle correzioni, quello che ci interessa è raccogliere idee nuove e suggerimenti per un lavoro futuro. E’ a questo che servono i quaderni che abbiamo lasciato aperti, là dove idealmente termina ognuna delle stanze che abbiamo immaginato: quaderni che i visitatori sono invitati a riempire con i loro consigli, spunti, e suggestioni

Al Museo che verrà, questa “mostra” in semiminima, fanno eco le lezioni brevissime che la accompagneranno: lezioni di 15 minuti esatti – il nostro modo di ripensare il quarto d’ora accademico. Il luogo e l’orario delle lezioni del Quarto d’ora accademico sono indicati nel sito della mostra all’indirizzo:

http://www.filosofia.unimi.it/museodellafilosofia/il-quarto-dora-accademico

Orari

Dal lunedì al giovedi 9.30-16.30.

Venerdì 9.30-15.00

Ingresso libero e gratuito