Pensiero

La sua posizione filosofica è caratterizzata da una concezione della fenomenologia ("strutturalismo fenomenologico") in cui sono presenti influenze di Husserl, Wittgenstein e Bachelard.

Indicazioni su questa linea di tendenza si possono trovare nel saggio Die Idee eines phänomenologischen Strukturalismus, contenuto in Phänomenologie in Italien, hrsg. von Renato Cristin, Verlag Königshausen & Neumann, Würzburg 1996 che è presente, insieme alla traduzione italiana, in questo archivio.

I suoi interessi sono orientati in direzione della teoria della conoscenza, della filosofia della musica e della tematica della percezione e dell'immaginazione.

 

Giovanni Piana è stato direttore scientifico del Seminario Permanente di Filosofia della Musica (coordinatore: Carlo Serra) di cui è espressione il giornale on line "De Musica" ; è stato membro del Comitato scientifico della Rivista "Analisi", Ricordi, Milano diretta da Marco De Natale e della Rivista "Sonus. Materiali per la musica moderna e contemporanea", diretta da Antonio De Lisa.


Ha diretto  la collana di libri  "Sensibilia" per l'editore Guerini, Milano.

È stato coordinatore nazionale di un gruppo ministeriale interuniversitario di ricerca in connessione con l'Università di Trento e di Trieste sul tema "Fenomenologia e teoria degli oggetti".

 

 

In questo sito sono diffusi gratuitamente e in integrale testi pubblicati in volumi o in riviste, e ad essi sono stati aggiunti testi reperibili in formato digitale. L'autore è convinto che la distribuzione digitale della saggistica scientifica e filosofica sia ormai nella realtà delle cose e di questa realtà egli stesso desidera farsi promotore.

Nello stesso tempo si augura che questa convinzione si generalizzi all'interno delle istituzioni universitarie e che ciò favorisca la persistenza e la stabilità dei testi qui pubblicati e messi liberamente a disposizione del pubblico degli studenti e degli studiosi.