Didattica      
             
             
             
 
   
 
Indice del sito
 

Pagina introduttiva

Avvisi

Appelli

Didattica
- Programma 2010-2011
- Programma 2009-2010
- Programma 2008-2009
- Programma 2008-2009 (non frequentanti)
- Programma 2007-2008
- Programma 2006-2007
- Programma 2005-2006
- Possibili modifiche dei programmi
- Programma 2009-2010 (l.mag.)
- Programma 2008-2009 (l.mag.)
- Programma 2007-2008 (l.mag.)
- Programma 2006-2007 (l.mag.)
- Programma 2005-2006 (l.mag.)
- Laboratori
- Anticipazioni

Pubblicazioni del docente

Il gruppo di ricerca

Statistiche

Sussidi per gli studenti
- Questionario autovalutativo
- Questionario cronologico

 
 
Programma del corso 2005-2006 per la laurea Magistrale
 

Università degli Studi di Milano
Facoltà di Lettere e filosofia

Cattedra di Storia della Filosofia Medievale
Laurea Magistrale: corso monografico a.a. 2005-2006

Prof.ssa Mariateresa Fumgalli Beonio Brocchieri, Prof. Massimo Parodi, Dott. Stefano Simonetta

 

Titolo generale del corso:
Linguaggi e modelli filosofico-teologici fra XI e XII secolo

 

Programma d’esame

Indicazioni generali

Il corso monografico, articolato in tre moduli di 20 ore l’uno (3 crediti), è rivolto agli studenti di tutti i corsi di laurea magistrale i cui curricula prevedano un esame da 9 o 6 crediti in Storia della filosofia medievale. Gli studenti che intendono acquisire 9 crediti portano all’esame i tre moduli; gli studenti che intendono acquisire solamente 6 crediti portano all’esame due moduli a scelta.

Parte monografica

- modulo 1. Il caso Pier Damiani: la ragione umana a mani alzate di fronte a Dio.

a. Pier Damiani, De divina omnipotentia e altri opuscoli, a cura di P. Brezzi, Firenze 1943, pp. 53-133 e pp. 143-153 (disponibile all’ufficio fotocopie del Dip. di Filosofia);
b1. I.M. Resnick, Divine Power and Possibility in St. Peter Damian’s De divina omnipotentia, Leiden 1992, pp. 1-6 e 77-114;
oppure
b2. I.R. Resnick, Peter Damian and the Restoration of Virginity: A Problem for Medieval Theology, “Journal of Religious History”, 39 (1988), pp. 125-134, unitamente a
P. Palmieri, Il concetto logico di omnipotentia in Pier Damiani, in aa.vv., Knowledge and the Sciences in Medieval Philosophy, Helsinki 1990, pp. 476-481 (disponibile all’ufficio fotocopie del Dip. di Filosofia).

- modulo 2. Anselmo e la crisi di un modello di razionalità.

c1. Anselmo d'Aosta, Monologion, a cura di I. Sciuto, Milano 1995,
oppure
c.2 Anselmo d'Aosta, Proslogion, a cura di I. Sciuto, Milano 1996;
d1. M. Parodi, Il conflitto dei pensieri. Studio su Anselmo d'Aosta, Bergamo 1988,
oppure
d2. S. Vanni Rovighi, Introduzione a Anselmo d'Aosta, Roma-Bari 1987.

- modulo 3. Abelardo e la scuola abelardiana

e. Abelardo, Teologia del sommo bene, a cura di M. Rossini, Milano 1996;
f1. P. Dronke, Fabula: Explorations into the Uses of Myth in Medieval Platonism, Leiden 1974, pagine scelte,
oppure
f2.Il divino e il megacosmo. Testi filosofici e scientifici della scuola di Chartres, a cura di E. Maccagnolo,  Milano 1980, pagine scelte.

Non frequentanti

Per quanto concerne il modulo 1, rispetto a quanto indicato sin qui, gli studenti non-frequentanti sono tenuti a portare sia il punto b1 sia il punto b2.