Università degli Studi di Milano

Dipartimento di Filosofia

Pagina di servizio di Andrea Zhok

Home Tesi di laurea Etica e razionalità. L’After Virtue Project di Alasdair C. MacIntyre
23 | 08 | 2019
Avvisi

 

Etica e razionalità. L’After Virtue Project di Alasdair C. MacIntyre
Scritto da Stefano Delzoppo   

Etica e razionalità. L’After Virtue Project di Alasdair C. MacIntyre

Tesi di laurea quadriennale di Stefano Delzoppo                          

 

Abstract

 

La presente ricerca propone una disamina critica della riflessione filosofica in ambito morale di Alasdair C. MacIntyre (1929-). Essa si concentra su ciò che è stato definito l’After Virtue Project, ossia il programma di ricerca che MacIntyre inaugura nel 1981 con After Virtue – il suo testo più celebre – e sviluppa, con continuità di scopi e metodi, nelle opere successive. La proposta di MacIntyre si compendia nella riabilitazione della teoria etica delle virtù, di ascendenza aristotelica, a fronte del giudizio sull’esiziale condizione di crisi in cui versa la cultura morale contemporanea.

La ricerca ha cercato di porre in luce la specifica relazione concettuale che MacIntyre ravvisa tra il carattere della storicità delle dottrine morali e la pretesa alla validità oggettiva avanzata dai principi etici. L’obiettivo dell’indagine è mostrare che nello svolgimento del programma macintyriano si assiste all’evoluzione di tale articolazione concettuale, da una prima e più marcata attenzione all’aspetto storico e socialmente determinato delle teorie, ad una posizione più sfumata, dove il tratto dell’universalità acquista evidenza, fino al più recente tentativo di fondare la compagine delle disposizioni essenziali all’esercizio della capacità morale sui caratteri animali e corporei dell’identità umana.

Nel primo capitolo una rapida ricognizione del pensiero di MacIntyre, precedente alla stesura di After Virtue, pone in luce l’emergere delle istanze che costituiscono i nodi teorici centrali del progetto filosofico successivo. Esse si riassumono nella critica che MacIntyre sviluppa nei confronti delle principali posizioni filosofiche presenti nel dibattito etico anglosassone – insensibili all’essenziale dimensione storico-sociale dei saperi – e nell’assunzione del punto di vista aristotelico, quale migliore prospettiva per illuminare lo stato di crisi della filosofia morale contemporanea e per darne soluzione.

Il secondo capitolo espone più dettagliatamente la genealogia di ciò che a giudizio di MacIntyre è la condizione di irreversibile disordine del linguaggio morale contemporaneo. Seguendo la narrazione filosofica formulata in After Virtue, le più influenti teorie morali moderne – che sono le molteplici espressioni di un comune progetto illuminista di fondazione della morale – sono ricondotte alla loro origine storica e teorica nel rifiuto della tradizione aristotelica avvenuto al termine del Medioevo. L’espunzione dell’elemento teleologico e la rimozione della nozione di ragione pratica ad esso solidale sono gli eventi responsabili, a giudizio di MacIntyre, dell’inevitabile destino fallimentare condiviso dalle formulazioni filosofico-morali moderne.

Il terzo capitolo dà conto della rielaborazione originale cui MacIntyre sottopone la dottrina aristotelica delle virtù, onde ottenerne una versione plausibile e adeguata ad esprimere la nostra esperienza morale. L’analisi prende in esame la teoria proposta in After Virtue; ne evidenzia i nodi problematici e segnala la sostanziale incompletezza della formulazione.

Il quarto capitolo segue lo sviluppo dell’After Virtue Project nelle tappe più significative successive al testo del 1981. Si dà esposizione del lavoro di approfondimento cui MacIntyre si dedica nelle opere posteriori e delle “correzioni alla rotta” apportate al programma al fine di rispondere alle numerose obiezioni dei critici. In primo luogo si descrive l’esplicitazione della teoria del progresso conoscitivo razionale, implicitamente assunta in After Virtue: alla dottrina necessaria alla giustificazione della riabilitata tradizione aristotelica viene conferita una più robusta portata ontologica, attraverso l’adozione di una concezione realista della verità. Si dà poi conto delle considerazioni formulate da MacIntyre circa le ricadute normative di una siffatta interpretazione dell’impresa razionale, e si evidenzia la sostanziale convergenza di tali risultati con la speculazione di Tommaso d’Aquino intorno alla nozione di Lex naturalis. Infine si riportano i contenuti della più recente riflessione di MacIntyre, diretta a ricondurre le tesi elaborate nel corso dell’intero progetto filosofico a strategie di fondazione più affini alla matrice aristotelica da cui esse hanno preso le mosse. La disamina del testo del 1999, Dependent Rational Animals, mostra il tentativo di MacIntyre di connettere l’autonomia morale dell’individuo razionale ai caratteri fondamentali di vulnerabilità e dipendenza, dovuti alla natura animale e corporea dell’identità umana.

 

Indice

 

Introduzione                                                                                                                                          5

1    Genesi dell’After Virtue Project                                                                                                     10                                                                   

1.1   L’inadeguatezza delle teorie marxiste                                                                                        12                                                   

1.1.1   Il marxismo scientifico                                                                                                    13     

1.1.2   Il marxismo umanista                                                                                                     13

1.2   L’inadeguatezza della filosofia morale anglosassone contemporanea                                            14

1.3   Un abbozzo di teoria del progresso conoscitivo razionale                                                             21

1.4   Provare a guadagnare una nuova prospettiva: le teorie etiche moderne viste dalla  prospettiva del paradigma aristotelico                                                                                                                     31

2    Critica della cultura morale moderna dominante                                                                          35        

2.1   Il disordine del linguaggio morale contemporaneo e il suo contesto sociale                                    35

2.1.1   La natura dell’odierno dissenso morale                                                                            38

2.1.2   Emotivismo                                                                                                                     39

2.1.3   Contenuto sociale dell’emotivismo                                                                                   43

2.2   Genealogia del disordine morale contemporaneo: il progetto illuminista di fondazione razionale della morale                                                                                                                                                                                                                                        49

2.3   Il carattere necessario del fallimento del progetto illuminista: il rifiuto di Aristotele                         56

2.3.1   La concezione premoderna                                                                                             57

2.3.2   La destituzione della concezione aristotelica della ragione                                                  60

2.3.3   La natura storica e contingente dei presupposti del progetto illuminista                               63

2.4   Ulteriori tentativi di giustificazione razionale: utilitarismo ed epigoni kantiani

contemporanei                                                                                                                        69

2.4.1   Utilitarismo                                                                                                                    70  

2.4.2   Epigoni kantiani: la fondazione della morale sulla pura ragione                                           72   

2.5   Le finzioni del discorso morale moderno                                                                                     73   

2.5.1   La finzione più potente: la competenza manageriale                                                          76      

 2.5.1.1   La distinzione fatto-valore                                                                                 78    

 

 2.5.1.2   Confutazione delle pretese conoscitive della competenza                           

                                        manageriale                                                                                                    81           

Osservazioni                                                                                                                            89

2.6   Nietzsche o Aristotele?                                                                                                             92

Riepilogo e sintesi dei punti critici sollevati da MacIntyre                                                                    96                                                                          

 

3    Contributi alla tradizione delle virtù: la proposta di un aristotelismo emendato                         99 

3.1   Storia ed aspetti della tradizione delle virtù                                                                                 99

3.1.1   La società eroica dei poemi omerici                                                                               100

3.1.2   L’età post-omerica                                                                                                       104

3.1.3   Aristotele: aspetti positivi e aspetti negativi                                                                     111

3.1.4   La tradizione delle virtù nel Medioevo                                                                            132

3.1.4.1   La priorità della legge sulla virtù                                                                       132

3.1.4.2   Il tentativo di sintesi tra legge divina ed etica delle virtù                                      139

3.2   Riformulazione della nozione fondamentale di virtù                                                                    141

3.2.1   La nozione di pratica e il valore interno ad una pratica                                                     142

3.2.2   La nozione di unità narrativa di una singola vita umana                                                    148

3.2.2.1   L’unità della vita morale                                                                                   154

3.2.3   La nozione di tradizione                                                                                                 155

3.3   Osservazioni e critiche                                                                                                            157                                                                                                                                                                                                                                    

4    La fondazione dell’After Virtue Project                                                                                        174                                         

4.1   La razionalità delle tradizioni                                                                                                    181                                           

4.1.1   Progresso delle tradizioni                                                                                               184

Osservazioni                                                                                                               186

4.1.2   La nozione di verità                                                                                                      191

4.1.3   Primi principi e finalità della ricerca                                                                               193

4.1.3.1   La ricerca dei principi in Aristotele                                                                   196

4.1.4   Il confronto tra tradizioni                                                                                               204

4.1.5   Applicazione del modello del confronto razionale delle tradizioni                                       206

Osservazioni                                                                                                               208                                                                          

4.2   Il disaccordo morale e la nozione di lex naturalis                                                                     212

4.2.1   La natura sociale della deliberazione                                                                              218                             

4.3   La vita buona dell’animale razionale                                                                                       231

Intermezzo                                                                                                                            236

4.3.1   Pre-condizioni animali della razionalità umana                                                                 239

4.3.2   Le virtù necessarie dell’animale razionale                                                                       255

4.3.2.1   Le virtù dell’indipendenza razionale                                                                   260

4.3.2.2   La forma delle relazioni sociali necessarie alla vita buona                                 273

4.3.2.3   Le virtù della dipendenza riconosciuta                                                               282

4.3.3   La comunità come ordine politico e sociale necessario alla fioritura

dell’animale razionale                                                                                                   288

Osservazioni conclusive                                                                                                          292

                           

Conclusioni                                                                                                                                        305

 

Nota bibliografica                                                                                                                               313

 

Nota bibliografica

Opere di Alasdair  C. MacIntyre

MacIntyre, Alasdair C., Against the Self-Images of the Age. Essays in Ideology and Philosophy, Duckworth, London 1971 (2ª ed. 1978).

Id., «Seven Traits for the Future», The Hastings Center Report, 9, (1), febbraio 1979, pp. 5-7.

Id., «Why is the Search for the Foundation of Ethics so Frustrating?», The Hastings Center Report, 9, (4), agosto 1979, pp. 16-22.

Id., «Regulation: a Substitute for Morality», The Hastings Center Report, 10, (1), febbraio 1980, pp. 31-33.

Id., After Virtue. A Study in Moral Theory, University of Notre Dame Press, Notre Dame 1981 (3ª ed. 2007), (tr. it. a cura di M. D’Avenia, Dopo la virtù. Saggio di teoria morale, Armando, Milano 2007, 2a ed. italiana).

Id., «Intelligibility, Goods and Rules», The Journal of Philosophy, 79, (11), novembre 1982, pp. 663-665.

Id., «How Moral Agents Became Ghosts or Why the History of Ethics Diverged from That of the Philosophy of Mind», Synthese, 53, (2), novembre 1982, pp. 295-312.

Id., «Moral Rationality, Tradition, and Aristotle: a Reply to Onora O'Neill, Raimond Gaita, and Stephen R.L. Clark», Inquiry, 26, (4), ottobre-dicembre 1983, pp. 447-466.

Id., «The Indispensability of Political Theory», in D. Miller - L. Siedentop (a cura di), The Nature of Political Theory, Clarendon Press, Oxford 1983, pp. 17-33.

Id., «Moral Arguments and Social Contexts», The Journal of Philosophy, 80, (10), ottobre 1983, pp. 590-591.

Id., «The Claims of After Virtue», Analyse & Kritik, 6, (1), 1984, ripubblicato in K. Knight, (a cura di), The MacIntyre Reader, Polity Press, Cambridge 1998, pp. 67-72.

Id., «After Virtue and Marxism: a Response to Wartofsky», Inquiry, 27, (2), maggio-agosto 1984, pp. 251-254.

Id., «The Relationship of Philosophy to its Past», in R. Rorty - J.B. Schneewind - Q. Skinner (a cura di), Philosophy in History. Essays on the Historiography of Philosophy, Cambridge University Press, Cambridge 1984, pp. 31-48.

Id., «Relativism, Power and Philosophy», Proceedings and Addresses of the American Philosophical Association, 59, (1), settembre 1985, pp. 5-22.

Id., «The Intelligibility of Action», in J.Margolis - M.Krausz -  R.M. Burian (a cura di), Rationality, Relativism and Human Sciences, Riedel, Dordrecht 1986, pp. 63-80.

Id., «Sophrosune: How a Virtue Can Become Social Disruptive», Midwest Studies in Philosophy, 13, 1988, pp. 1-11.

Id., Whose Justice? Which Rationality?, University of Notre Dame Press, Notre Dame 1988, (tr. it. a cura di C. Calabi, Giustizia e razionalità, Anabasi, Milano 1995, 2 voll).

Id., Three Rival Versions of Moral Enquiry. Encyclopaedia, Genealogy, and Tradition, University of Notre Dame Press, Notre Dame 1990, (tr. it., a cura di A. Bochese e M. D'Avenia, Enciclopedia, genealogia e tradizione. Tre versioni rivali di ricerca morale, Editrice Massimo, Milano 1993).

Id., «Nietzsche o Aristotele?», tr. it. a cura di G. Borradori, in G. Borradori, Conversazioni americane: con W. O. Quine, D. Davidson, H. Putnam, R. Nozick, A. C. Danto, R. Rorty, S. Cavell, A. MacIntyre, Th. S. Kuhn, Laterza, Bari-Roma 1991.

Id., «Reply to Dahl, Baier and Schneewind», Philosophy and Phenomenological Research, 51, (1), marzo 1991, pp. 169-178.

Id., «Virtue Ethics», in L.C. Becker - C.B. Becker (a cura di), Encyclopedia of Ethics, Routledge, New York - London 1992, pp. 1757-1763.

Id., «Il patriottismo è una virtù?», tr. it. a cura di A. Ferrara,  in A. Ferrara (a cura di), Comunitarismo e liberalismo, Editori Riuniti, Roma 1992, pp. 55-76.

Id., «Histories of Moral Philosophy», in T. Honderich (a cura di), Oxford Companion to Philosophy, Oxford University Press, Oxford 1995, pp. 357-360.

Id., «The Theses on Feuerbach: a Road not Taken», in K. Knight, (a cura di), The MacIntyre Reader, Polity Press, Cambridge 1998, pp. 223-234.

Id., Dependent Rational Animals. Why Human Beings Need the Virtues, Carus Publishing Company, Chicago 1999, (tr. it. a cura di M. D'Avenia, Animali razionali dipendenti. Perché gli uomini hanno bisogno delle virtù, Vita e Pensiero, Milano 2001).

Id., «Virtues in Foot and Geach», The Philosophical Quarterly, 52, (209), ottobre 2002, pp. 621-631.

Id., Edith Stein. A Philosophical Prologue 1913-1922, Rowman & Littlefield Publisher, Plymouth 2006.

Id., The Tasks of Philosophy. Selected Essays, Volume 1, Cambridge University Press, Cambridge 2006.

Id., Ethics and Politics. Selected Essays, Volume 2, Cambridge University Press, Cambridge 2006.

 

Altre opere consultate

 

Abbà, Giuseppe, Felicità, vita buona e virtù. Saggio di filosofia morale, Libreria Ateneo Salesiano, Roma 1989 (2a ed. ampliata 1995).

Id., «Il soggetto e la virtù. Dall'etica prudenziale di Tommaso d'Aquino all'etica normativa di Duns Scoto e Ockam», Filosofia e teologia, 5, (2), maggio-agosto 1991, pp. 185-206.

Id., «L'etica aristotelica e tomista delle virtù a confronto con l'etica moderna»,  Per la filosofia, 8, (23), settembre-dicembre 1991, pp. 27-39.

Id., «MacIntyre e l’etica tomista», Studi Perugini, 2, (1), gennaio-giugno 1997, numero monografico su Alasdair MacIntyre, pp. 135-154.

Allegra, Antonio, «Nietzsche, Kuhn e San Tommaso. Le incertezze di Alasdair MacIntyre», Rivista di filosofia neoscolastica, 99, (1), gennaio-marzo 1997, pp. 48-81.

Almond, Brenda, «Alasdair MacIntyre: the Virtue of Tradition», Journal of Applied Philosophy, 7, (1), gennaio-giugno 1990, pp. 99-103.

Annas, Julia, «MacIntyre on Traditions», Philosophy and Public Affairs, 18, (4), autunno 1989, pp. 388-404.

Anscombe, Gertrude E.M., «Modern Moral Philosophy», Philosophy, 33, (124), gennaio 1958, pp. 1-19.

Aristotele, Etica Eudemia, tr. it. a cura di A. Plebe, Laterza, Bari-Roma 1983.

Id., Etica Nicomachea, tr. it. a cura di A. Plebe, Laterza, Roma-Bari 1983.

Id., Fisica, tr. it. a cura di A. Russo, Laterza, Roma-Bari 1983.

Id., Topici, tr. it. a cura di G. Colli, Laterza, Roma-Bari 1982.

Artosi, Alberto, «La distruzione dell'oggettività morale: l'emotivismo etico di Alfred J. Ayer e Charles L. Stevenson», in G. Bongiovanni (a cura di), Oggettività e morale. La riflessione etica del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 2007, pp. 3-22.

Bagnoli, Carla, «La pretesa di oggettività in etica», in G. Usberti (a cura di), Modi dell’oggettività, Bompiani, Milano 2000, pp. 7-22.

Ead., «Etica», in F. D'Agostini - N. Vassallo (a cura di), Storia della filosofia analitica, Einaudi, Torino 2002, pp. 297-320.

Ead., L'autorità della morale, Feltrinelli, Milano 2006.

Ead., «Il costruttivismo kantiano», in G. Bongiovanni (a cura di), Oggettività e morale. La riflessione etica del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 2007, pp. 257-274.

Ead., «Iris Murdoch: il realismo come conquista individuale», in G. Bongiovanni (a cura di), Oggettività e morale. La riflessione etica del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 2007, pp. 114-130.

Berti, Enrico, «Le forme del sapere dal passaggio dal premoderno al moderno», in Id. (a cura di), La razionalità pratica. Modelli e problemi, Marietti, Genova 1989, pp. 15-41.

Id., «Il metodo della filosofia pratica secondo Aristotele», in A. Alberti (a cura di), Studi sull'etica di Aristotele, Bibliopolis, Napoli 1990, pp. 23-63.

Id., «L’analisi geometrica della tradizione euclidea e l’analitica di Aristotele», in Id., Nuovi studi aristotelici. Volume I – Epistemologia, logica e dialettica, Morcelliana, Brescia 2004, pp. 89-111.

Id., «Alasdair MacIntyre: comunità e tradizione», testo della relazione tenuta al convegno Giussani Morin MacIntyre. Tre icone per l’educazione del futuro, Torino 17-18-19 ottobre 2007, reperibile al sito .

Bielskis, Andrius, Toward a Post-Modern Understanding of the Political. From Genealogy to Hermeneutics, Palgrave MacMillan, New York 2005.

Bridges, Thomas, «MacIntyre, Nietzsche, and the Unknown Aristotle», The Journal of Philosophy, 81, (11), novembre 1984, p. 722.

Carr, David, «Narrative and the Real World: an Argument for Continuity», History and Theory, 25, (2), aprile-giugno 1986, pp. 117-131.

Clark, Stephen R. L., «Morals, Moore, and MacIntyre», Inquiry, 26, (4), ottobre-dicembre 1983, pp. 425-445.

Copp, David, «Metaethics», in L.C. Becker-C.B. Becker (a cura di), Encyclopedia of Ethics, Routledge, New York 1992, vol. II, pp. 1079 -1087, (2ªed. 2001).

Cortella, Lucio, «La riabilitazione e i limiti della "phronesis"», in E. Berti - L.M. Napolitano (a cura di), Etica, politica, retorica. Studi su Aristotele e la sua presenza nell'età moderna, Japadre, L'Aquila 1989, pp. 23-29.

Cremaschi, Sergio, L’etica del Novecento. Dopo Nietzsche, Carocci, Roma 2005.

Crosti, Massimo, «La critica all'etica universalistica in After Virtue di Alasdair MacIntyre», Aquinas, 38, (3), settembre-dicembre 1995, pp. 611-627.

D’Andrea, Thomas D., Tradition, Rationality, and Virtue. The Thought of Alasdair MacIntyre, Ashgate, Aldershot 2006.

D’Avenia, Marco, «Le ragioni nella storia. La teoria morale di A. C. MacIntyre», Per la filosofia, 8 (23), settembre-dicembre 1991, pp. 64-78.

Id., «Leggere MacIntyre», Per la filosofia, 10, (28), maggio-agosto 1993, pp. 88-99.

Id., «Comunità, virtù e tradizioni», in A. MacIntyre, Enciclopedia, genealogia e tradizione. Tre versioni di ricerca morale, tr. it. a cura di A. Bochese e M. D’Avenia, Editrice Massimo, Milano 1993, pp. 333-328.

Id., L’aporia del bene apparente Le dimensioni cognitive delle virtù morali in Aristotele, Vita e Pensiero, Milano 1998.

Da Re, Antonio, «Virtù, valore, razionalità pratica», in E. Berti (a cura di), La razionalità pratica. Modelli e problemi, Marietti, Genova 1989, pp. 153-166.

Da Re, Antonio, «Metaetica», in V. Melchiorre (a cura di), Enciclopedia filosofica, Bombiani, Milano 2006, vol. VIII, pp. 7339-7341.

Davidson, Donald, Verità e interpretazione, ed. it. a cura di E. Picardi, tr. it di R. Brigati, Il Mulino, Bologna 1994.

De Caro, Mario (a cura di), La logica della libertà, Meltemi, Roma 2002.

De Monticelli, Roberta, L'ordine del cuore. Etica e teoria del sentire, Garzanti, Milano 2003.

Dostoevskij, Fëdor, Delitto e castigo, tr. it. a cura di C. Di Paola, Marsilio, Venezia 1999.

Evangeliu, Christos, «Summaries and Comments: After Virtue», Review of Metaphysics, 37, (1), settembre 1983, pp. 132-134.

Foot, Philippa, La natura del bene, tr. it. a cura di E. Lalumera, Il Mulino, Bolgna 2007.

Franco, Vittoria, «Sulla fondazione razionale dell'etica», Critica Marxista, 26, (2), settembre-ottobre 1988, pp. 145-158.

Frankena, William K., «MacIntyre and the Modern Morality», Ethics, 93, (3), aprile 1983, pp. 579-587.

Frankfurt, Harry, «Comments on MacIntyre's How Moral Agents are Become Ghosts», Synthese, 53, (2), novembre 1982, pp. 319-321.

Gaita, Raimond, «Virtues, Human Good, and the Unity of a Life», Inquiry, 26, (4), ottobre-dicembre 1983, pp. 407-424.

Galletti, Matteo, «Etica delle virtù e oggettività morale», in G. Bongiovanni (a cura di), Oggettività e morale. La riflessione etica del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 2007, pp. 176-193.

Gessa-Kurotschka, Vanna, Alasdair MacIntyre: la vita buona e i principi, Morano Editore, Napoli 1995.

Gilson, Etienne, La filosofia nel Medioevo. Dalle origini patristiche alla fine del XIV secolo, tr. it. a cura di M. A. Del Torre, La Nuova Italia, Firenze 1973.

Giorgini, Giovanni, «Esiste un neoaristotelismo anglosassone?», in E. Berti - L.M. Napolitano (a cura di), Etica, politica, retorica. Studi su Aristotele e la sua presenza nell'età moderna, Japadre, L'Aquila 1989, pp. 271-297.

Greblo, Edoardo, «Dalle regole alle virtù, L'etica post-analitica di Alasdair MacIntyre», Aut Aut, 228, (4), novembre-dicembre 1988, pp.101-115.

Grossi, Paolo, L’ordine giuridico medievale, Laterza, Roma-Bari 1995.

Gutmann, Amy, «Communitarian Critics of Liberalism», Philosophy & Public Affairs, 14, (2), primavera 1985, pp. 308-322.

Haldane, John, «Applied Ethics», in N. Bunnin - E.P. Tsui James (a cura di), The Blackwell Companion to Philosophy, Blackwell, Malden 1996, pp. 490-498 (2ª ed. 2003).

Id., «Review of Dependent Rational Animals. Why Human Beings Need the Virtues», Mind, 110, (437), gennaio 2001, pp. 225-229.

Hare, Richard M., «Il prescrittivismo universale», tr. it. a cura di P. Donatelli, in E. Lecaldano - P. Donatelli (a cura di), Etica analitica. Analisi, teoria, applicazioni, Led, Milano 1996, pp. 331-349.

Holmes, Stephen, Anatomia dell'antiliberalismo, tr. it. a cura di R. Rini, Edizioni di Comunità, Milano 1995.

Horton, John - Mendus, Susan (a cura di), After MacIntyre. Critical Perspectives on the Work of Alasdair MacIntyre, University of Notre Dame Press, Notre Dame 1994.

Jameson, Fredric, Postmodernismo. Ovvero la logica culturale del tardo capitalismo, tr. it. a cura di M. Manganelli, Fazi, Roma 2007. 

Kant, Immanuel, Critica della ragion pratica, tr. it. a cura di P. Chiodi, UTET, Torino 1970.

Id., Fondazione della metafisica dei costumi, tr. it. a cura di V. Mathieu, Bompiani, Milano 2003.

Kersting, Wolfgang, «Liberalismo, comunitarismo e democrazia», Filosofia politica, 9, (2), agosto 1995, pp. 181-206.

Knight, K., (a cura di), The MacIntyre Reader, Polity Press, Cambridge 1998.

Id., Aristotelian Philosophy. Ethics and Politics from Aristotle to MacIntyre, Polity Press, Cambridge 2007.

Korsgaard, Christine M., The Sources of Normativity, Cambridge University Press, Cambridge 1996.

Larmore, Charles, «Book Reviews: Whose Justice? Which Rationality? Alasdair MacIntyre», Journal of Philosophy, 86, (8), agosto 1989, pp. 437-442.

Lutz, Christopher S., Tradition in the Ethics of Alasdair MacIntyre. Relativism, Thomism and Philosophy, Lexington Books, Lanham 2004.

Maletta, Sante, Biografia della ragione. Saggio sulla filosofia politica di MacIntyre, Rubbettino, Soveria Mannelli 2007.

Mason, Andrew, «MacIntyre e la modernità: ovvero come essa rende marginali le virtù», tr. it. a cura di M. Pendenza, Studi Perugini, 2, (1), gennaio-giugno 1997, numero monografico su Alasdair MacIntyre, pp. 115-134.

Matteini, Maria, MacIntyre e la rifondazione dell'etica: la crisi delle ideologie e della morale e il recupero del finalismo etico come 'bene comune', Città Nuova, Roma 1995.

McDowell, John, «Deliberation and Moral Development in Aristotle’s Ethics», in S. Engstrom-J. Whiting (a cura di), Aristotle, Kant and the Stoics. Rethinking Happiness and Duty, Cambridge University Press, Cambridge 1996, pp. 19-35.

McInerny, Ralph M., Conoscenza morale implicita – Implicit Moral Knowledge, tr. it. a cura di F. Di Blasi, Rubbettino, Soveria Mannelli 2006.

Miner, Robert C, «Lakatos and MacIntyre on Incommensurability and the Rationality of Theory-Change», Epistemologia, 24, 2001, pp. 221-236.

Mocellin, Silvia, «Alasdair MacIntyre: "la virtù comunitaria"», in Ead., Ripartire dalla "vita buona", Cluep, Padova 2006, pp. 15-80.

Murphy, Mark C. (a cura di), Alasdair MacIntyre, Cambridge University Press, Cambridge 2003.

Nagel, Thomas, «MacIntyre versus the Enlightenment», in Id., Other Minds: Critical Essays, 1969-1994, Oxford University Press, New York-Oxford 1995, pp. 203-209.

Natali, Carlo, La saggezza di Aristotele, Bibliopolis, Napoli 1989.

Nepi, Paolo, «Alasdair MacIntyre: tradizione e identità del soggetto morale», in Id., Individui e persona. L'identità del soggetto morale in Taylor, MacIntyre e Jonas, Studium, Roma 2000, pp. 93-158.

Nussbaum, Martha C., La fragilità del bene, ed. it. a cura di G. Zanetti, traduzione di M. Scattola, Il Mulino, Bologna 1996.

Ead., «Virtù non relative. Un approccio aristotelico», tr. it. a cura di M. Mangini, in M. Mangini (a cura di), L’etica della virtù e i suoi critici, Edizioni del Sole, Napoli 1996, pp. 167-209.

Ead., «L’immaginazione narrativa», in Ead., Coltivare l’umanità, tr. it. a cura di S. Paderni, Carocci, Roma 1999, pp. 99-123.

O'Neill, Onora, «Kant after Virtue», in Ead., Construction of Reason, Cambridge University Press, Cambridge 1989, pp. 145-162.

Pariotti, Elena, L'etica delle virtù di Alasdair MacIntyre: problemi e limiti di una nuova teleologia, Bibliotechne, Milano 1992.

Pasnau, Robert, Thomas Aquinas on Human Nature. A Philosophical Study of Summa Theologie Ia, 75-89, Cambridge University Press, Cambridge 2002.

Pieretti, Antonio, «Azione e razionalità nella filosofia analitica», in E. Berti (a cura di), La razionalità pratica. Modelli e problemi, Marietti, Genova 1989, pp. 167-193.

Polanyi, Karl, La grande trasformazione, tr. it. di R. Vigevani, Einaudi, Torino 1974.

Pontara, Giuliano, «Né Nietzsche né Aristotele», Iride, 3, luglio-dicembre 1989, pp. 265-271.

Porter, Jean, «Openness and Constraint: Moral Reflection as Tradition-Guided Inquiry in Alasdair MacIntyre's Recent Work», The Journal of Religion, 73, (4), ottobre 1993, pp. 514-536.

Prior, Arthur N., «The Autonomy of Ethics», in Id., Papers in Logic and Ethics, University of  Massachusetts press, Amherst 1976, pp. 88-96.

Rapposelli, Claudia, Tradizioni e razionalità. La narrativa genealogica di Alasdair C. MacIntyre, Aracne, Roma 2005.

Restaino, Franco, «MacIntyre: dopo la virtù, che cosa?», in Id.,  Filosofia e post-filosofia in America, Franco Angeli, Milano 1990, pp. 189-210.

Romano, Santi, L’ordinamento giuridico, Sansoni, Firenze 1977.

Roque, Alicia J., «Language Competence and Tradition-constituted Rationality», Philosophy and Phenomenological Research, 51, (3), settembre 1991, pp. 611-617.

Scheffler, Samuel, «After Virtue: Review», The Philosophical Review, 92, (3), luglio 1983, pp. 443-447.

Schneewind, Jerome B., «Virtue, Narrative and Community: MacIntyre and Morality», The Journal of Philosophy, 79, (11), novembre 1982, pp. 653-663.

Id., «Moral Crisis and the History of Ethics», Midwest Studies in Philosophy, 8, 1983, pp. 525-539.

Id., «MacIntyre and the Indispensability of Tradition», Philosophy and Phenomenological Research, 51, (1), marzo 1991, pp. 165-168.

Searle, John R., La razionalità dell’azione, tr. it. a cura di E. Carli e M.V. Bramè, Raffaello Cortina Editore, Milano 2003.

Sterba, James P., «Recent Works on Alternative Conceptions of Justice», American Philosophical Quarterly, 23, (1), gennaio 1986, pp. 1-22.

Tommaso d’Aquino, Somma Teologica, tr. it. a cura della Redazione dell’ESD, PDUL Edizioni Studio Domenicano, Bologna 1996.

Urbinati, Nadia, «Il ritorno alla comunità nella filosofia americana contemporanea», Giornale critico della filosofia italiana, 71, (3), settembre-dicembre 1992, pp. 519-535.

Vaccatello, Marzio, «L'etica delle virtù e i disaccordi morali», Iride, 3, luglio-dicembre 1989, pp. 271-277.

Vasiliou, Iakovos, «The Role of Good Upbringing in Aristotle's Ethics», Philosophy and Phenomenological Research, 56, (4), dicembre 1996, pp. 781-797.

Vegetti, Mario, «MacIntyre, dopo Aristotele», Iride, 3, luglio-dicembre 1989, pp. 277-281.

Vetlesen, Arne J., Perception, Empathy and Judgment. An Inquiry into the Preconditions of Moral Performance, The Pennsylvania State University Press, University Park 1994.

Id., «Antiemotivismo in Dopo la virtù», tr. it. a cura di L. Cimmino, Studi Perugini, 2, (1), gennaio-giugno 1997, numero monografico su Alasdair MacIntyre, pp. 57-81.

Viggiano, Andrea - Galletti, Matteo, «George Edward Moore e il dibattito sul naturalismo», in G. Bongiovanni (a cura di), Oggettività e morale. La riflessione etica del Novecento, Bruno Mondadori, Milano 2007, pp. 69-91.

Vigorelli, Amedeo, L’animale eccentrico. Dall’antropologia filosofica all’etica comunitaria, Guerini, Milano 2003.

Von Wright, George H., Spiegazione e comprensione, tr. it. a cura di G. Di Bernardo, Il Mulino, Bologna 1971.

Von Wright, George H., «Le varietà del bene: la virtù», tr. it. a cura di M. Mangini, in M. Mangini (a cura di), L’etica della virtù e i suoi critici, Edizioni del Sole, Napoli 1996, pp. 41-66.

Wachbroit, Robert, «A Genealogy of Virtues», Yale Law Journal, 92, (3), gennaio 1983, pp. 564-576.

Walzer, Michael, «The Communitarian Critique of Liberalism», Political Theory, 18, (1), febbraio 1990, pp. 6-30.

Wartofsky, Marx W., «Virtue Lost or Understanding MacIntyre», Inquiry, 27, (2), maggio-agosto 1984, pp. 235-250.

Wieland, Wolfgang, La Fisica di Aristotele. Studi sulla fondazione della scienza della natura e sui fondamenti linguistici della ricerca dei principi in Aristotele, tr. it. a cura di C. Gentili, Il Mulino, Bologna 1993.

Wright, Richard, Ho bruciato la notte, tr. it. a cura di C. Salmaggi, Arnoldo Mondadori Editore, Milano 1955.

Zhok, Andrea, «Passione e contraddizione materiale», Atque, maggio-novembre 1998, pp. 163-196.

Id., Il concetto di valore: dall'etica all'economia, Mimesis, Milano 2001.

Id., Lo spirito del denaro e la liquidazione del mondo, Jaca Book, Milano 2006.